Skip to main content

“Ritardo di linguaggio”… Piccoli consigli!

Che cos’è un ritardo del linguaggio? Oggigiorno diagnosi ed etichette volano a più non posso, purtroppo anche il web fa diventare tutti onniscienti … Mentre la soluzione migliore è sempre quella di affidarsi agli specialisti, in tal senso non me ne vogliano i pediatra, poichè in Neuropsichiatra infantile ed il Foniatra sono gli specialisti a cui bisogna rivolgersi quando l’evoluzione dello sviluppo neuropsicomotorio e linguistico dei bambini desta preoccupazioni, poichè sono gli specialisti di riferimento per una diagnosi ed eventuale prescrizione del trattamento riabilitativo da mettere in atto.

Sicuramente l’evoluzione linguistica di ogni bambino segue un…Leggi tutto

Che cos’è la disprassia?

La disparassimo (dal greco πράσσω (prásso) = “fare”, quindi dis-prassia = “incapacità di fare qualcosa”) può essere definita come l’incapacità o la ridotta capacità di pianificare ed organizzare delle azioni intenzionali, finalizzate al raggiungimento di uno scopo specifico;

è un deficit dei movimenti volontari nel programmare, realizzare dei movimenti, la disparassi a verbale è un deficit che compromette la capacità articolatoria per produrre suoni, sillabe e parole ed organizzarli in sequenza,

quando ci si trova a lavorare con…Leggi tutto

Sviluppare le competenze metafonologiche, come e perché …

Fornire agli alunni dell’ultimo anno della scuola dell’infanzia degli strumenti per sperimentare aspetti metafonologici, semantico lessicali e narrativi è un’azione indispensabile per favorire i prerequisiti degli apprendimenti curriculari.

I bambini possono accedere all’apprendimento della lettura attraverso un…Leggi tutto

Un’interazione tra Asl e scuola puó favorire l’evoluzione dei bambini con disturbo degli apprendimenti.

imageQuesto articolo prende spunto da un lavoro sperimentale fatto nella periferia di Firenze, con un intervento integrato Asl scuola,

ispirato alla seconda sezione della relazione della commissione del ministero della sanità olandese, quella concernente i rapporti tra operatori sanitari e scolastici.

Molto spesso vi èLeggi tutto