Quanti bambini vedo con il ciucciotto a quattro anni, tra me e me grido ti prego buttalo via….

Qualche volta in punta di piedi mi avvicino e spiffero il mio consiglio:<< Sa il ciucciotto rovina il palato, i denti, può causare alterazioni nella pronuncia!>>. Sarebbe opportuno toglierlo

Difficilmente il mio consioglio va a “bersaglio!”. Spesso rincontro quel bimblo con il suo ciuccciotto impiantato , e va bhe….

Però forse se tu sapessi che, il ciucciotto spinge sotto al palato facendolo diventare più profondo, altera l’arcata dentaria facenso sporgere i denti in avanti, provoca distorsioni nel linguaggio, sopratutto per …le lettere /S/Z/, carino il bimbo piccolo con la “s” tra i denti un pò modi “Bis” il serpentello consigliere del Principe Giovanni in  di RobinHoood,

ma da grande poi non è più così gradevole! Altro intoppo può essere una deglutizione atipica, alcune lettere posso essere pronunciate in modo inadeguato, solitamente la lingua è tra i denti, crescendo i difetti di pronuncia posso trasformarsi in errori ortografici,

alcuni bambini pronunciando male S/Z le confondono quando devono codificarle spontaneamente in forma grafica.

L’età massima per metterlo via è due anni e mezzo, poi non si dovrebbe più temporeggiare, anche perchè più tempo passa più diventa difficile…

Oltre al ciucciotto ovviamente l’altro elemento incriminato è il biberon!

So che si fa prima e si va sempre di fretta ma anche questo porta il bambino a mantenere la suzione come movimento nell’ingoiare provocando le stesse problematiche del ciucciotto!

Quindi care mamme il mio appello è a voi :<< armatevi di tanta pazienza e via tutto>>!