Alcune persone presentano un’alterazione del ritmo del linguaggio, mostrano un’eloquio caratterizzato da una spasmodica velocità, e alcune consonati vengono pronunciate in modo completamente erreto, al punto di rendere inintelligibile o quasi il discorso.

Questa alterazione viene sottovalutata fortemente da chi “ne soffre” sono solitamente i familiari, gli amici, gli insegnanti, se si tratta di un soggetto scolarizzato, che evidenziano tali aspetti del linguaggio negativamente.

Questo disturbo chiamato Tachilalia, segue lo stesso percorso riabilitativo della disfluenza, poichè nel linguaggio solitamente da una valutazione logopedica funzionele si può evidenziare un’alterazione nella respirazione, di tipo apicale, cioè inspirando si nota l’innalzamento delle spalle e del petto e con inadeguata durata del soffio espiratorio e della tenuta dello stesso .

L’intereventro riabilitativo logopoedico…Leggi tutto